Non vediamo l’ora di dare il benvenuto ai nostri ospiti!

Date le circostanze eccezionali che attualmente affrontiamo, abbiamo sviluppato un piano di sicurezza COVID-19 per garantire che il tuo soggiorno sia sicuro e privo di stress come sempre. Abbiamo mantenuto i più alti standard di pulizia e igiene in tutta la nostra lamia. Un’ulteriore misura preventiva che abbiamo adottato è lasciare vuota la lamia per 72 ore tra un ospite ed un altro. 

Prenota con fiducia

Gli ospiti potrebbero avere dei dubbi sulla prenotazione delle loro vacanze, per questo motivo stiamo offrendo maggiore flessibilità su tutte le prenotazioni effettuate direttamente a noi tramite e-mail, telefono o WhatsApp. Per queste prenotazioni vale quanto segue:

In caso di rinuncia alla vacanza per qualsiasi motivo, lockdown o altro, entro tre settimane prima del soggiorno, restituiremo l’acconto versato così come abbiamo fatto questo anno con gli ospiti che non sono potuti più venire a causa del coronavirus.

Se le prenotazioni sono state effettuate tramite siti di booking, si invita a contattarli direttamente.

La Puglia è stata a lungo una destinazione estiva preferita per i viaggiatori

Le regioni meridionali italiane, tra cui la Puglia, sono in gran parte sfuggite al peggio della pandemia di Covid-19. Speriamo che rimanga così. Per questo motivo il Presidente della Regione Puglia ha emesso un’Ordinanza che richiede che chiunque entri Puglia da un’altra parte d’Italia o all’estero deve compilare un modulo on-line. Maggiori dettagli su questi regolamenti sono disponibili sul sito della Regione Puglia.

Prossimamente: ‘Daily Special Deals’

Perché aspettare fino al prossimo anno quando puoi avere già ora le offerte per le vacanze del 2021? Dal 23 al 29 agosto 2020 pubblicheremo quotidianamente un ‘Daily Special Deal’. Metti “mi piace” sulla nostra pagina Facebook e rimane aggiornato! E non dimenticare di aggiungere il nostro sito tra i preferiti per tornare a scoprire quali sono le nostre ‘Daily Special Deals’.

La Cripta di San Biagio

La cripta, che conserva uno splendido ciclo affrescato risalente al XII secolo, è situata al centro di un insediamento rupestre, posto in località Jannuzzo, tra San Vito dei Normanni e Brindisi. 

La cripta originariamente aveva due porte d’ingresso delle quali una serviva per accedere al presbiterio; l’altra, trasformata in finestra, serviva ai fedeli per accedere alla parte loro riservata. La presenza delle due porte e le tracce di archi dove ha inizio la parte affrescata lasciano pensare alla presenza di un’iconostasi che divideva la cripta in due ambienti. L’iconostasi fu presumibilmente abbattuta nel ‘700 e l’altare spostato in fondo alla parete ad est. L’interno della grotta è caratterizzato dalla presenza di un ciclo pittorico unico nel Meridione e datato 8 ottobre 1196.

 

Orari di apertura
È possibile visitare la cripta contattando l’Ufficio Relazioni con il Pubblico. urp@comune.sanvitodeinormanni.br.it

Fonte: comune.sanvitodeinormanni.br.it

Giro d’Italia, ufficializzato il percorso: arrivo a Brindisi il 9 ottobre

La Matera-Brindisi sarà la settima tappa della Corsa Rosa, eccezionalmente in autunno, a causa della pandemia

BRINDISI – Adesso è ufficiale. Il Giro d’Italia arriverà a Brindisi venerdì 9 ottobre. Stamattina è stato comunicato il percorso della 103esima edizione della Corsa Rosa, posticipata in autunno a causa dell’emergenza Covid-19. La Matera-Brindisi sarà la settima tappa della manifestazione. Il percorso presentato prima dello scoppio della pandemia prevedeva la partenza dall’Ungheria. Per ovvie ragioni di sicurezza, lo sconfinamento all’estero è stato eliminato.

Si partirà sabato 3 ottobre, con la cronometro Monreale-Palermo. Le successive quattro tappe si svolgeranno fra la Sicilia e la Calabria. L’8 ottobre, si arriverà a Matera, con partenza da Castrovillari. Il 9 ottobre, finalmente, il Giro tornerà, dopo 49 anni, a Brindisi. La Matera-Brindisi si svolgerà su un percorso di 143 chilometri, completamente pianeggiante. Nella parte finale del tracciato, i ciclisti percorreranno la strada statale 7 Brindisi Taranto e entreranno in città da via Appia, che verrà percorsa fino in fondo. Poi immissione in via Tor Pisana, svolta a destra verso viale Commenda e poco dopo nuovo svolta a sinistra verso viale Aldo Moro, passando per via Tirolo. L’arrivo è previsto in via Palmiro Togliatti, all’altezza della scuola Morvillo Falcone.

Fonte: brindisireport.it

Video: giroditalia.it

Tenuta Pellegrino

Come forse saprai, al re Giovanni di Pellegrino piace dare una mano, di tanto in tanto, durante il lavoro quotidiano nelle terre del suo castello. E lo farà anche oggi. Oltre al castello, la tenuta ospita anche “Lamia Pellegrino” e l’azienda agricola “Bee Happy”.

Domani Lady Mimma e famiglia verranno a trascorrere un pomeriggio rilassante in campagna. La regina Elisabetta farà visitare loro la saponeria, che fa parte di “Bee Happy”, per mostrare la preparazione del famoso sapone “Nopal di Pellegrino”. Questo sapone contiene la purea di pale di fichi d’india, ovviamente senza le spine, e ha tanti ingredienti che fanno benen alla pelle.

La sera, re Giovanni accenderà accenderà il forno a legna, stando attento a non bruciare la sua barba bianca e senza neanche annerirla, e si inforneranno le focaccie fatte dalla regina Elisabetta per gli ospiti. Non mancherà il tiramisù senza uova.

In spiaggia con la bici: al via il percorso ciclopedonale della Riserva

A partire da oggi, gli utenti di Torre Guaceto potranno fruire del percorso ciclopedonale che dall’area parcheggio del Consorzio di Gestione dell’area protetta conduce sino alle spiagge.
Da martedì, invece, potranno muoversi in totale autonomia anche gli utenti che, lasciata la propria auto nell’area di sosta autorizzata, decideranno di prendere in fitto una bici. Lo slittamento di due giorni rispetto all’apertura del percorso si deve esclusivamente alla necessità che il mezzo venga prenotato il giorno precedente rispetto a quello di utilizzo.

Diverso è il discorso per chi raggiungerà l’area di sosta alla guida della propria bicicletta che, chiaramente, potrà fruire del percorso già dalla giornata odierna.

A partire da domenica, quindi, gli utenti della Riserva potranno prenotare oltre al posto auto presso l’area parcheggio a servizio delle spiagge, o il servizio navetta che conduce gli utenti allo snodo posto a circa 600 metri di distanza dalla spiaggia di Punta Penna Grossa, o una bici, o fermarsi alla prenotazione del posto auto e poi muoversi a piedi in totale sicurezza.

Il percorso, lungo poco più di un chilometro e immerso nella macchia mediterranea, è stato realizzato per far sì che gli utenti che apprezzano le passeggiate in natura, possano di muoversi in libertà, ben lontano dalle strade battute dai mezzi a motore, e, per eliminare del tutto il rischio di assembramenti.

La prenotazione dei servizi avverrà sempre attraverso l’applicazione messa a disposizione dell’utenza attraverso la home del sito istituzionale del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto. Il link http://www.riservaditorreguaceto.it/index.php/it/

E’ possibile prenotare il proprio posto auto, l’utilizzo della bicicletta ed una postazione al lido attrezzato con lettini, ombrelloni, bagni e bar, sino a tre giorni prima rispetto alla data scelta per la propria giornata nell’area protetta. Ciò perché, essendo limitati sia il numero di lettini ed ombrelloni, sia i posti auto disponibili presso l’area parcheggio, rimasti invariati rispetto agli anni precedenti, l’ente non vuole correre il rischio che utenti prenotino le postazioni per un lungo periodo di tempo, togliendo così agli altri fruitori la possibilità di vivere l’area protetta.

“Ogni scelta fatta dal Consorzio – ha spiegato Corrado Tarantino, presidente dell’ente gestore -, si deve alla prerogativa di una costante diminuzione dell’impatto antropico esercitato dall’utenza sugli habitat dell’area protetta. La mobilità lenta è la chiave di volta. Fatta eccezione per gli utenti diversamente abili, dobbiamo capire che camminare e muoversi in bici fa bene a noi e a Torre Guaceto, facciamolo. Lo status di area protetta di questo gioiello naturalistico ammirato a livello globale, ci impone di fare qualche sforzo in più per raggiungere le spiagge, ma dobbiamo esserne contenti, se la Riserva non fosse tutelata, sarebbe una località marina come tutte le altre”.

Fonte: riservaditorreguaceto.it

Il colore della speranza

Il verde non solo è il colore della natura, della primavera ma rappresenta anche l’equilibrio, quindi calma, rilassa e allevia le tensioni.  In questo momento per la maggior parte di noi, i tempi sono lungi dall’essere normali, calmi e rilassati. Il coronavirus forse ti ha portato sentimenti come  tristezza, preoccupazione, confusione, ansia o rabbia.

Per fortuna il verde è anche il colore della speranza. Abbiamo piantato diverse piante di lillà che al momento non hanno ancora fiori. Speriamo di averne di bellissimi il prossimo anno. 

Per coloro che amano indossare viola/lilla: questo colore nell’abbigliamento indica creatività, individualità e forza. Rappresenta persone con il loro stile e personalità. Inoltre, il colore ha un effetto edificante e calmante.

Cosa ne pensi: faremo un GiveAway per coloro che risedono a San Vito dei Normanni che vogliono un po’ di verde e lilla nella loro vita? Ci sono ancora rimaste alcune piante di Lillà.

Buongiorno con una buona colazione!

Con cosa fai colazione la mattina? Io cambio spesso. Ieri ho preparato Vanille vla. Mandami la tua colazione con foto e eventualmente la ricetta (a info@inpugliainvacanza.it o WhatsApp 00393270912079) e la pubblicherò sul nostro sito Web 🙂 .

Vanille vla (crema alla vaniglia)

Ingredienti per 4 persone:

  • 1/2 litro di latte intero
  • 1 bustina di zucchero vanigliato
  • 22 grammi di zucchero
  • 20 grammi di amido di mais
  • 2 tuorli d’uovo

Preparazione:

  • Mettere il latte insieme allo zucchero vanigliato in una padella e portare quasi ad ebollizione, mescolare frequentemente.
  • In una ciotola, fare una crema, senza grumi, di tutti gli altri ingredienti.
  • Aggiungere un po’ di latte caldo alla crema e mescolare bene.
  • Aggiungere la crema al latte caldo e da questo momento mescolare lentamente e con continuità, a fuoco basso/medio.
  • Una volta addensato come una crema pasticcera, non mangiarlo subito, versalo in un vasetto di vetro sterilizzato (tipo quelli della salsa).
  • Chiudere il vasetto e capovolgerlo e lasciarlo raffreddare.
  • Conservare nel frigo.

Domani la ricette del rotolo di nutella bicolore di Lucia 🙂 .

Cosa faresti?

Questa mattina ho chiesto a Giovanni: “cosa faresti domani se sapessi che sarà il tuo ultimo giorno sulla terra e non puoi spostarti dalla nostra campagna?”. Domanda difficile!? Mi ha chiesto: “e tu, cosa faresti?”.

Viviamo spesso le nostre vite come se i nostri giorni fossero garantiti, come se ci fosse sempre un domani. Con questo in mente, inizierei a cambiare un pezzettino della nostra campagna in un posto dove poterci rilassare dopo una giornata di lavoro. Un posto dove possiamo sederci con una tazza di tè e annusare il profumo delle fresie in primavera. Un posto dove possiamo goderci il tramonto durante le giornate estive. Un posto per fare nulla!

Il nostro posto futuro per fare nulla!

Ma perché dovrei iniziare con tutto quel lavoro sapendo che non sarei in grado di utilizzarlo? In effetti, non lo finirei nemmeno perché è più di una giornata di lavoro. La risposta è semplice: spererei che non sarebbe il mio ultimo giorno, che mi sarebbe rimasto un altro giorno. Un giorno in cui avrei avuto la possibilità di continuare quello che avevo iniziato, in modo che, un giorno in futuro – Giovanni e io avremmo un bel posticino all’aperto per fare proprio nulla 🙂 !

Quindi domani sarà il mio ultimo giorno? O procrastinerò la mia idea e mi dirò che inizierò a costruire il nostro posto all’aperto la prossima settimana perché ci sarà sempre un domani?